Fantacalcio

Fantacalcio online

Il Fantacalcio, storia e regole

Il Fantacalcio ha segnato, e continua a segnare, generazioni di giovani italiani desiderosi di scatenare l’allenatore che alberga dentro di loro.

Alzi la mano chi non ha mai studiato per ore l’elenco dei giocatori di Serie A per arrivare al massimo della preparazione a una tesissima asta sotto l’ombrellone.

Da quando nel 1990 Riccardo Albini, Alberto Rossetti, Paolo Cupola e Diego Antonelli diedero vita al “mostro”, il Fantacalcio è diventato il fantasy game più diffuso in Italia, giocato ogni anno da milioni di appassionati.

Gli inventori guardarono oltre oceano e presero spunto da un gioco americano molto in voga chiamato Fantasy Baseball, adattandolo ai canoni calcistici e trasformando il Fantacalcio in un fenomeno di culto.

Il cambiamento più sostanziale rispetto agli anni ’90 è stata l’aggiunta dei tornei a scontro diretto o con l’introduzione di promozioni e retrocessioni per i tornei online.

Fantacalcio: con amici e online

La formula classica, e ci permettiamo di dire più divertente, è sempre quella di organizzare il torneo di Fantacalcio con un gruppo di amici.

Non esistono limiti di giocatori, è ovvio che più si è e più la competizione per aggiudicarsi all’asta i miglior i giocatori sarà spietata.

Giocare al Fantacalcio con gli amici mette sicuramente quel pizzico di pepe in più che giocare contro sconosciuti nelle versioni online, che il gioco ha generato nel corso degli anni.

Regolamento Fantacalcio

  1. Organizza un’asta con i tuoi amici, ogni Fantallenatore “chiamerà” un giocatore che vuole acquistare e ogni partecipante potrà rilanciare la base d’asta o rilasciare a piacimento o quasi, ricordatevi che in tutto dovrete acuistare 25 giocatori tra portieri, difensori, centrocampisti e attaccanti.
  2. Una volta creata la Fantasquadra i Fantallenatori dovranno schierare entro l’inizio della prima partita della giornata di campionato 11 titolari e 7 riserve.
  3. Ogni giocatore alla fine della giornata riceverà un voto dalle varie testate giornalistiche, sceglietene una come la Gazzetta dello Sport e usatela come vera e propria Bibbia per calcolare i voti di ogni Fantasquadra.
  4. E possibile affrontare le Fantasquadre avversarie 1vs1 o in base al punteggio totale con conversione in gol dei punteggi ottenuti.
    • Meno di 66 punti 0 gol
    • Da 66 a 71,5 punti 1 gol
    • Da 72 a 77,5 punti 2 gol
    • Da 78 a 83,5 punti 3 gol
    • Da 84 a 89,5 punti 4 gol
    • Da 90 a 95,5 punti 5 gol
    • Da 96 a 101,5 punti 6 gol
    • E così via (ogni 6 punti un gol).
  5. I voti del Fantacalcio dei giocatori si basano sulle pagelle e sui “bonus malus” a seconda se hanno segnato un gol, parato o sbagliato un rigore, preso un cartellino giallo o un’espulsione.
  6. Il Fantacalcio termina, un po’ come il campionato, quando la matematica assegna un vincitore al torneo.
    E’ solo allora che il vincitore potrà far partire caroselli di auto per le strade e riscuotere la vincita, stabilita a inizio stagione, dagli altri Fantallenatori.

Chi vince in caso di parità in classifica

Nella soluzioni di campionati a scontri diretti per dirimere eventuali risultati  totali di parità fra più squadre è necessario confrontare diversi parametri, nell’ordine: somma Fantapunti, goal realizzati, goal subiti, differenza reti, classifica avulsa. Nei campionati Formula 1 o 1 contro tutti, vince invece la Fantasquadra che si è aggiudicata più giornate nel corso del torneo.

Scopri quali sono le tipologie di competizioni del Fantacalcio per organizzare al meglio i tuoi tornei e leghe private